Il gofri

Il gofri (anche chiamato gaufre, goffree, goffre, gofre, ecc…) è una specialità che viene prodotta da centinaia di anni nelle alti Valli di Susa e Chisone e che probabilmente fu introdotto con le invasioni celtiche che questi territori subirono durante il medioevo. Oggi quasi tutte le famiglie originarie dell’area hanno in casa l’attrezzatura per potere preparare i gofri e spesso ciò avviene durante feste e ricorrenze, ma in passato il gofri veniva spesso preparato come sostituto del pane.

Il gofri è una cialda che, nella sua versione tradizionale, è preparata con un’impasto a base di acqua, farina, lievito e sale, mentre alcune famiglie aggiungono anche latte e/o uova.

L’impasto viene cotto su apposite padelle chiamate “gofriere” che la tradizione vuole venissero scaldate su fuoco a legna ma che oggi comunemente vengo scaldate su fornelli a gas. Prima di versare l’impasto la gofriera viene unta con lardo di maiale (ma talvolta anche con una cipolla oppure una patata bagnata nell’olio).

Una volta cotto il gofri può essere degustato tal quale oppure farcito con marmellate, miele, Nutella, ma anche con prosciutto, lardo, pancetta, salame, toma, ricotta, ecc… Funziona un poco come un panino o una crepes, ma presenta un gusto ed una consistenza del tutto particolare.

Ecco del materiale disponibile in rete sui gofri (compresa una ricetta su come preparare l’impasto):
http://cucinapiemontese.blogspot.com/2011/02/i-gofri.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Gauffre (Lou gofri)
http://www.parcogranboscosalbertrand.it/dettaglio_prodotto.php?id_prodotti=3206
http://www.youtube.com/watch?v=h4MIAuHZ9Nc

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...